Newsletter Marzo 2014


The Conlan School Course Guide

The Conlan School Course Guide mostra l’ampia gamma di programmi di studio che possiamo offrire a Lei e ai suoi studenti. Attraverso la nostra sempre crescente rete di contatti nel mondo degli affari e della comunità educativa, il nostro fine è di fornire esperienze che possano ampliare la conoscenza e migliorare la familiarità con la cultura del Galles e del Regno Unito. Speriamo che durante la vostra permanenza presso di noi, sia Lei e i suoi studenti possiate migliorare personalmente e concretamente in ogni aspetto della vostra vita!

Clicca qui per scaricare gratuitamente The Conlan School Course Guide!

Bangor University

Durante il mese di febbraio uno dei nostri gruppi, proveniente dalla Toscana, ha avuto l'opportunità di visitare l'Università di Bangor.
Fondata nel 1884, l'Università di Bangor ha una lunga tradizione di eccellenza. L'Università è stata fondata alla fine del XIX secolo per dare la possibilita’ di una istruzione superiore in Galles: sono stati raccolti fondi grazie ad una sottoscrizione pubblica per stabilire un College Universitario a Bangor. Una nota importante è data dal fatto che il College ha ricevuto diversi contributi volontari di persone locali, come agricoltori e cavatori, che hanno aiutato la fondazione del College detraendosi parte del proprio salario settimanale.
L'Università è stata fondata come l'University College of North Wales. Ha aperto i battenti il 18 ottobre 1884 in una vecchia locanda con 58 studenti e 10 membri del personale. Oggi, conta più di 12.000 studenti e 2.000 membri. L'Università di Bangor si impegna a fornire un’istruzione di altissima qualità, conducendo ricerche sopra gli standard, prendersi cura dei suoi studenti e svolgendo un ruolo attivo nella comunità più ampia del Galles.
Conlan School è stata molto fortunata a prendere parte alle attività in stretta collaborazione con l'Università in vari settori come ad esempio: Economia e Commercio, Informatica, Biologia Marina, Geografia e altri. Il gruppo proveniente dalla Toscana ha avuto l'occasione di partecipare a due attività interessanti nel campo elettro e chimico. Durante la prima sessione di elettrotecnica, sotto la guida del Professor Lestyn Pierce, gli studenti hanno disegnato un circuito elettrico per poter accendere una lampadina a LED; una volta accesa, gli studenti dovevano trovare un modo per aumentare la frequenza della lampadina. Nella seconda sessione di chimica, gli studenti erano responsabili di un esperimento che consisteva nella creazione di una soluzione e successivamente nella misurazione dell'assorbimento di luce da parte di questo composto di ioni ferrici e salicilati tramite uno spettrometro.
Cogliamo l'occasione per ringraziare l'università di Bangor per l'ospitalità concessa.

http://www.bangor.ac.uk/about/history.php.en

Chester International Film Festival 6 – 15 Marzo 2014


Chester Film Society fornisce agli abitanti di Chester e del circondario la possibilità di vedere alcuni dei migliori film del cinema in un'atmosfera rilassante dal 1970 grazie a George Mayled, l'attuale presidente. Chester Film Society fa parte del British Federation of Film Societies (BFFS), una associazione che rappresenta il movimento della società cinematografica dal 1925. Il loro programma prevede una selezione di nuovi film e di classici, con temi e generi diversi, molti dei quali hanno non hanno mai raggiunto il nord-ovest dell'Inghilterra, ma che vengono scelti per suscitare interesse, intrigare e divertireInoltre, la Chester Film Society gestisce un festival annuale del cinema internazionale che quest'anno ha raggiunto la 28 ° edizione! Quest'anno sono stati presentati film provenienti da 15 paesi! Sono proiettati in varie sedi all'interno della città di Chester, ad esempio presso lo Steam Mill, The Little Theatre o il St Mary’s Centre .
La serata cominciava alle 19.00 e i film venivano proiettati a partire dalle 19.45. I film presentati quest’anno sono stati: Mao’s last dancer, I’m so excited, The great beauty, Even the rain, Paris-Manhattan, The deep, Fitzcarraldo.

http://www.festival.chesterfilmfans.co.uk/?page_id=34

Phrase of the month: A pig in a poke


Questa frase si riferisce a qualcuno che accetta un affare o un'offerta senza controllarne prima attentamente la qualita’. Ad esempio, si potrebbe dire “I vestiti su un catalogo sono “a pig in a poke”: non puoi sentire la qualita’ del tessuto e nemmeno sapere se il vestito che hai scelto ti andra’ bene!” oppure “Quando compri una macchina usata, potresti ottenere un “pig in a poke”.
'Don't buy a pig in a poke' tradotto in “ non comprare un maiale deltro un sacco” potrebbe suonare strano. e arcaico. E' vero che la frase è molto antica, ma in realtà può essere presa alla lettera e rimane un buon consiglio.
Il consiglio è quello di 'non comprare un maiale senza averlo visto'. Questo motto è sancito da una legge commerciale britannica che recita “caveat emptor” (rischio del compratore) - versione latina per “lasciare che il compratore faccia attenzione”. Si tratta del principio guida del commercio in molti paesi che sostiene, in sostanza, che se si acquista qualcosa ci si debba prende la responsabilità di assicurarsi che fosse quello che si intendeva acquistare. "Un poke" è un sacco o sacchetto. Ha origini francesi e deriva dalla parola 'poque' e, come molti altri termini francesi, il suo diminutivo è formato dall'aggiunta di 'ette' o 'et' - da qui 'pocket', tasca, nasce con il significato di 'piccola borsa'. Poke è ancora in uso in molti paesi di lingua inglese, in particolare Scozia e Stati Uniti, e descrive proprio il tipo di borsa che sarebbe utile per portare un maialino al mercato.
Ma il maiale nel sacco poteva rivelarsi non essere per niente un maiale! Se un commerciante tentava di imbrogliare sostituendo il maiale con un altro animale di valore inferiore, il trucco poteva essere scoperto “tirando il gatto fuori dal sacco”. Quindi ricordatevi sempre di controllare se "state comprando un maile nel sacco".. o un altro animale!

http://www.phrases.org.uk

Erasmus+: il nuovo programma dell'UE per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sportper il periodo 2014-2020.

Il programma Erasmus + ha lo scopo di migliorare le competenze e l'occupabilità, nonché di modernizzare l'istruzione, formazione e lavoro giovanile.
Da gennaio 2014 è entrato in vigore Erasmus + che unisce in un’unica struttura attività precedentemente oggetto di una serie di programmi separati, tra cui il programma Leonardo, e comprende anche azioni nel nuovo settore di competenza europea, lo sport.
Nell’ambito di questo programma sono previste tre key activities: mobilità ai fini di apprendimento, cooperazione e riforma delle politiche.
Il programma prevede un budget di 14,7 miliardi di euro per sette anni e offrirà ad oltre 4 milioni di persone nell’ambito dell’Unione Europea l'opportunità di studiare, formarsi, acquisire esperienza professionale e fare volontariato all'estero. Il programma sosterrà i partenariati transnazionali fra organizzazioni che operano nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù per favorire la collaborazione e riavvicinare il mondo dell'istruzione e del lavoro, con l'obiettivo di far fronte all'attuale fabbisogno di competenze in Europa. Noi di Conlan School abbiamo aiutato a presentare diversi progetti e speriamo che vengano approvati tutti! Incrociamo le dita!!

http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/index_en.htm