Newsletter Aprile 2013

Il Libro “Market Leader”

Questo libro, ormai famoso in tutto il mondo, parla degli incredibilmente veloci cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo del business utilizzando informazioni aggiornatissime prese da affidabili e note fonti quali il Financial Times.
Vengono affrontati temi come acquisti e vendite, risorse umane, fusioni ed acquisizioni; ogni capitolo illustra studi specifici seguiti da opinioni e pareri di consulenti di successo che lavorano nel mondo del business.
É per questo una fonte perfetta per i corsi di Business, Marketing e IT che Conlan School propone.
Gli insegnanti della scuola lo utilizzano molto poiché é molto facile da seguire, contiene informazioni aggiornate e affidabili e contiene molte parti che possono tenere gli studenti impegnati divertendosi. E per questo anche gli studenti lo apprezzano, lo ritengono interessante e stimolante grazie alla presenza di esercizi adatti ad ogni livello di conoscenza del settore.
É fra l'altro accompagnato da esercizi audio e comprende persino un “iGlossary” molto utile.
www.marketleader.net

The Conlan School Course Guide

The Conlan School Course Guide mostra l’ampia gamma di programmi di studio che possiamo offrire a Lei e ai suoi studenti. Attraverso la nostra sempre crescente rete di contatti nel mondo degli affari e della comunità educativa, il nostro fine è di fornire esperienze che possano ampliare la conoscenza e migliorare la familiarità con la cultura del Galles e del Regno Unito. Speriamo che durante la vostra permanenza presso di noi, sia Lei e i suoi studenti possiate migliorare personalmente e concretamente in ogni aspetto della vostra vita!

Clicca qui per scaricare gratuitamente The Conlan School Course Guide!

Il Parco Naturale di Snowdonia


Il Centro di Conlan School ad Abergele é poco lontano dall'incredibile ed affascinante panorama del Parco Naturale di Snowdonia!
Il Parco, in Gallese chiamato Parc Cenedlaethol Eryri, nacque nel 1951 come il terzo Parco Nazionale in Gran Bretagna, dopo il Peak District e il Lake District. Ricopre una superficie di 2140 km2 e 60 km di costa.
Più di 26000 persone abitano nel Parco, delle quali il 62% parla almeno un pó di Gallese.
Il Parco attira più di 6 milioni di turisti ogni anno, ugualmente divisi fra turisti giornalieri e turisti che invece pernottano nella varie strutture a disposizione.
Il nome Snowdon in inglese antico significa “collina innevata”, mentre il nome Gallese - Yr Wyddfa- significa “tumulo”, probabilmente riferendosi al tumulo costruito sopra il leggendario gigante Rhitta sconfitto da Re Artù. La montagna, legata a molte figure appartenenti alle leggende “Arturiane”, é anche legata al mitico afanc (mostro marino) e alle fate Tylwyth Teg.
www.eryri-npa.gov.uk/home


L'Associazione Fotografica Reale – 155esima esibizione

L'esibizione Internazionale di Stampe Fotografiche é la più antica e prestigiosa esibizione di stampe al mondo. aperta a fotografi, dilettanti o professionisti, provenienti da ogni parte del mondo. Il tema dell'esibizione cambia ogni anno, combinando immagini tradizionali a opere d'arte contemporanea e documentari.
Quest'anno verranno esibite 123 immagini selezionate da una giuria di esperti fra le oltre 3000 che sono state presentate. E, a rendere l'esibizione ancora più interessante per noi alla Conlan School, quest'anno si terrá nel Castello di Bodelwyddan a soli 5 km da Abergele!
www.bodelwyddan-castle.co.uk

Scuole in visita dalla Toscana!

Entrambe le sedi di Conlan School a Chester ed Abergele sono impegnate nell'accoglienza di molti gruppi e in questo periodo dell'anno tali gruppi provengono specialmente dalla Toscana per studiare materie specifiche in Inglese. Accogliamo gruppi per progetti che ricoprono diverse materie, dalla Biologia Marina al Bilinguismo, dal Business, Marketing e Cibo a Ponti ed Architettura in genere.
Venendo qui possono beneficiare degli interventi dei numerosi esperti presenti nel Nord del Galles e Nord Ovest dell'Inghilterra, visitando universitá, scuole e aziende locali legate al tema dei progetti che devono seguire.
Questo consente loro di sviluppare divisi in gruppi, per esempio, la presentazione di una specifica parte del progetto che poi verrá mostrata agli altri compagni alla fine del corso.


La Pasqua in Gran Bretagna

Un'altra Pasqua é passata anche qui in Gran Bretagna. Questa festivitá tradizionalmente Cristiana, che celebra l'ultima settimana di Quaresima, é spesso chiamata Settimana Santa (Holy Week) in altri paesi.
Qui non si celebra solo la festivitá Cristiana, ma anche l'arrivo della Primavera, utilizzando uova e conigli come soggetti tipici. Nel tempo le uova e i conigli sono cambiati; da uova e conigli veri si é passati a uova e conigli di cioccolato; é anche tradizione organizzare cacce al tesoro per i più piccini durante la Domenica di Pasqua per avere diritto ai loro gustosi premi.
La parola “Easter” (Pasqua) si é sviluppata dall'antica parola Ēastre or Ēostre, che rappresenta una dea pagana, possibilmente della fertilitá (da cui i simboli delle uova e dei conigli). Fra l'altro anche la parola “estrogeno”ha la stessa origine.
La Pasqua é anche un momento in cui i bambini britannici hanno due settimane di vacanza, e a dire il vero non tutti i genitori apprezzano molto questa abitudine!
Molti inoltre ne approfittano per andare in vacanza o in Gran Bretagna o all'estero in qualche paese assolato e caldo.
Purtroppo il fatto che la Pasqua simboleggi anche l'arrivo della primavera, non significa necessariamente che il clima migliori di molto; quest'anno infatti abbiamo avuto la Pasqua più fredda mai registrata!


Il Detto del Mese: Batten down the hatches – chiudere bene i portelli


Significa prepararsi ad un temporale, quindi prepararsi ad affrontare problemi.

Nella canzone Tempest (Settembre 2012), che racconta la storia dell'affondamento del Titanic, Bob Dylan canta:
They battened down the hatches – Essi chiusero bene i portelli
But the hatches wouldn't hold – Ma i portelli non tenevano

La parola “hatch” é una di quelle parole dai molteplici significati. In questo caso rappresenta le aperture sul ponte delle navi. I portelli delle navi erano molto comuni sui velieri ed erano normalmente tenuti aperti o coperti con una grata di legno per consentire la ventilazione nella stiva.
Quando minacciava cattivo tempo, i portelli venivano coperti con teloni e tale copertura veniva bloccata con assi di legno conosciuti con il nome di battens (stecche) per evitare che i teloni volassero via. Da qui il modo di dire battening down.

Un primo riferimento a tale pratica compare nel libro di William Falconer An Universal Dictionary of the Marine del 1769, ma la prima citazione del detto utilizzato come invito a prepararsi ad affrontare problemi risale al Chambers Journal del 1883 e ancora oggi rappresenta un invito ad essere pronti ad affrontare spiacevoli accadimenti o anche solo più semplicemente ad affrontare il mal tempo.

http://www.phrases.org.uk/meanings/batten-down-the-hatches.html